Conte, favorevole a condividere misure con partiti

Coronavirus, Conte risponde a Draghi: “Siamo in sintonia, serve uno shock”

Coronavirus, Conte risponde a Draghi: “Siamo in sintonia, serve uno shock” e ribadisce l’apertura alle opposizioni per un percorso comune

L’emergenza Coronavirus è per il premier Giuseppe Conte presente ogni giorno della sua agenda e lo è stato anche questa mattina, quando si è rivolto al Senato, ieri era spettato alla Camera.

I colleghi dell’Ansa gli hanno riportato le parole di Mario Draghi, ex numero uno della Bce, che ha parlato di un aumento del debito pubblico italiano per fronteggiare questa guerra contro il coronavirus.

Conte si è detto in sintonia con le parole espresse da Draghi e rivolgendosi agli stati membri dell’Europa ha detto che questa è una guerra in cui «si vince tutti insieme altrimenti a perdere saremo tutti».

L’occasione di questa mattina è stata opportuna per Conte per ribadire “apertura” anche alle opposizioni per far uscire il Paese dall’emergenza e risollevarlo.

Leggi le ultime newsSeguici su Facebook

Rispondi